Blog

La Verità e la Menzogna. A cura di Luca Nave


100073450 10218449153632396 6190498773618130944 o

Dicono che, secondo una leggenda del XIX secolo, la Verità e la Menzogna un giorno si incontrarono nelle vicinanze di un pozzo. La Menzogna, che vide la Verità così bella e ben vestita, ebbe un terribile attacco d’invidia. Ci pensò un po’ e, in un momento di lucidità illuminata, disse alla Verità:
“Oggi è una giornata meravigliosa! Vieni a fare il bagno con me nel pozzo qua vicino!”
La Verità guardò verso il cielo e sospirò, perché la giornata era davvero bella. Acconsentì perché, anche se la Menzogna non era né tanto bella né tanto ben vestita, lei non si lasciava ingannare dalle apparenze. Trascorsero molto tempo insieme, arrivando infine accanto a un pozzo.
A quel punto, la Menzogna disse alla Verità:
“Guarda quest’acqua, sembra fresca e chiara, facciamo un bagno insieme!”
La Verità, era ancora un po’ sospettosa, ma in fondo ingenua, sentì l’acqua e scoprì che era davvero molto rinfrescante e piacevole.
Si spogliarono e iniziarono a fare il bagno. Fino a quando, improvvisamente, la Menzogna uscì dall’acqua, indossò i vestiti della Verità e fuggì via.
La Verità furiosa, uscì dal pozzo e rincorse la Menzogna per riprendersi i vestiti. Ma il Mondo, vedendo la Verità nuda, distoglie lo sguardo, con rabbia e disprezzo.
La povera Verità ritornò al pozzo e scomparve per sempre, nascondendo la sua vergogna. Da allora, la Menzogna gira per il mondo, vestita come la Verità, soddisfacendo i bisogni della società … perché il Mondo, in ogni caso, non nutre alcun desiderio di incontrare la nuda Verità.
È questa che si andrà a raccontare è la nuda Verità, scansata dal mondo perché meglio vedere una bella Menzogna.

Continua…


Dipinto: La Verità che esce dal pozzo, Jean-Léon Gérome, 1896

Testo: Dalla prefazione del libro Burattinai e galoppini, Marianna Archetti e Chiaretta Mannari

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *